Il sushi rivisitato da fare in casa
02/08/12
Trucchi femminili e le borse delle donne
09/08/12
Il sushi rivisitato da fare in casa
02/08/12
Trucchi femminili e le borse delle donne
09/08/12

Il potere terapeutico della parola

Le informazioni contenute in questo sito non possono ASSOLUTAMENTE sostituire una visita o il parere forniti dal proprio medico o specialista, ne sostituire, modificare o affiancare eventuali terapie o cure in corso.
Termini e Condizioni

La parola è qualcosa che può raggiungere il cuore di un individuo e depositarci un seme, la parola può consolare e sostenere un animo che ha perso la speranza, può indicare la strada come un dito indice, può far chiarezza su una situazione come se avessero acceso la luce.

Allo stesso tempo la parola può ferire più della spada e può essere vuota e piena solo di cose inutili e inconsistenti ..aria fritta!

Secondo la medicina cinese il potere della parola e quindi la capacità di donare e toccare un altro essere umano con essa è una funzione propria del cuore. E se ci pensate bene ha un senso; solo ascoltando e cogliendo con il cuore il nostro interlocutore sapremo come e cosa è utile dire affincheé le ombre si dissipino e anche lui possa trovare la forza per fare qualcosa per se stesso.

Non servono tante parole, non serve spiegare e convincere nessuno, perchè la parola raggiunga e possa toccare l’ascoltatore basta solo trovare quello spazio di silenzio per poter seminare la speranza, la possibilità di un cambiamento, ma anche solamente il dubbio che alcuni sistemi e pensieri non siano magari più adeguati oppure vecchi o soltanto un retaggio che non ci appartiene più.

Affinchè si possa trovare quello spazio è necessario ascoltare, non solo con le orecchie, ma prima di tutto senza giudicare, cercare di sentire quello che l’interlocutore veramente dice con le sue parole, cosa si nasconde dietro la fretta, la cortesia oppure la mancanza di pazienza o di fiducia. Solo a quel punto è possibile dare con la parola la possibilità all’altro di aprire una porta su un’idea, sulla costruzione di una nuova idea non contaminata dalle vecchie convinzioni.

Non è facile, come per tutto bisogna addestrarsi. La parola sbagliata al momento sbagliato oppure il silenzio nel momento del bisogno producono nel primo caso, una ferita emotiva e nel miglior caso solo una chiusura da parte di chi ascolta, mentre il silenzio  quando lasciato cadere nel momento meno opportuno lascia spazio alle paure e dubbi più nascosti dell’animo umano anche nelle persone apparentemente più sicure e scaltre.

La parola usata con attenzione  è un grande strumento per donare ed è giusto capire e imparare come fare a essere attenti alle parole come alle non parole per usarle al meglio non solo per vendere qualcosa o sedurre professionalmente o sentimentalmente gli altri ma per la possibilità del tutto gratuita di generare armonia intorno a noi.

Credo che se considerassimo tutte le persone come cellule di un enorme organismo chiamato umanità, allora,  solo lavorando armonicamente le une con le altre potremmo garantire a questo corpo di mantenersi sano e in equilibrio.

 

 

Condividi