le ricette di gabriella campanella

Ricette ghiotte per celiaci: biscotti di avena – By Gabriella

Biscotti con i fiocchi…
Potete utilizzare quelli che preferite: avena, riso o grano saraceno.

Come ingrediente base per i biscotti ho scelto di utilizzare i fiocchi d’avena mignon integrali e la farina di miglio bruno; come dolcificante l’uvetta e il succo di mela.

Mettete a bagno 200 g di fiocchi d’avena con 200 ml di succo di mela limpido. Lasciateli riposare per alcune ore o per tutta la notte come preferite. Io solitamente li metto a bagno prima di andare a letto e li lascio riposare per tutta la notte.

Trascorso il tempo necessario, trasferite il composto in una ciotola e aggiungete 50 g di farina di miglio bruno, 60 ml di olio extravergine d’oliva, 130 g di uvetta, un pizzico di sale e 3 cucchiaini di cremortartaro. Amalgamate tutti gli ingredienti.

Il composto potrebbe essere un po’ appiccicoso… non preoccupatevi, bagnatevi le mani e fate delle palline un po’ schiacciate e disponetele su una teglia foderata con carta da forno e infornate per circa 20 minuti a 180°, fate raffreddare e servite.

Ottimi a colazione o a merenda…

LISTA DELLA SPESA

• 50g di farina di miglio bruno
• 200g di fiocchi d’avena mignon integrali (riso integrale, grano saraceno )
• 130 g di uvetta
• 200 ml di succo di mela limpido
• 60 ml di olio extravergine d’oliva
• 3 cucchiaino di lievito biologico
• un pizzico di sale marino integrale

Ricette ghiotte per celiaci: cracker di miglio con lenticchie rosse – by Gabriella

Cracker di miglio e lenticchie rosse con tapenade di olive nere

Craker croccanti, leggeri e velocissimi da realizzare…

Impastate 70g di farina di miglio integrale, 30g di farina di lenticchie rosse, mezzo cucchiaino di zenzero, mezzo cucchiaino di curcuma, una manciata di semi di chia, un cucchiaino di lievito biologico a base di cremontartaro, due cucchiai di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e acqua.

L’impasto deve essere cremoso. Ponetelo in una teglia foderata con carta da forno e, con l’ausilio di una spatola, stendete l’impasto in una sfoglia molto sottile.

Infornate a 180°, dopo circa 10 minuti, estraete la teglia dal forno e tagliate la sfoglia  con una rotella tagliapasta e ricavate delle forme quadrate o rettangolari, bucherellatele con i rebbi di una forchetta e infornate nuovamente per circa 15-20 minuti.

Naturalmente i tempi di cottura possano variare in base allo spessore della sfoglia e alla potenza del vostro forno.

Nel frattempo preparate la tapenade di olive nere. Disponete nel mixer 100g di olive taggiasche denocciolate, mezzo spicchio d’aglio, un mazzetto di timo fresco, 30g di capperi sott’olio, un pezzetto di peperoncino, il succo di mezzo limone e olio extravergine d’oliva.

Non aggiungete sale, solitamente non serve…

Azionate il mixer e il gioco è fatto… ecco la vostra crema di olive!

LISTA DELLA SPESA

Per i craker

·       70g di farina di miglio integrale biologica
·       30g di farina di lenticchie rosse biologica
·       ½ cucchiaino di zenzero in polvere
·       ½ cucchiaino di curcuma in polvere
·       semi di chia q.b.
·       2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
·       1 cucchiaino di lievito biologico
·       acqua q.b.
·       sale marino integrale

Per la tapenade di olive nere

·       100g di olive taggiasche denocciolate
·       30g di capperi sott’olio
·       ½ spicchio d’aglio
·       ½ limone (succo)
·       peperoncino
·       1 mazzetto di timo fresco
·       olio extravergine d’oliva q.b.

Ricette ghiotte per celiaci – Lasagnetta di Cavolfiore con Cavolo Nero by Gabriella

lasagnetta-di-cavolfiore-e-cavolo-nero-1Un modo diverso per gustare il cavolfiore…

Pur essendo un ortaggio molto prezioso per i suoi principi nutritivi, non tutti amano portarlo in tavola.

Ecco un’idea per renderlo più allettante e gustoso!

Lavate accuratamente le cimette di cavolfiore (350g), asciugatele e ponetele nel mixer. Tritate fino ad ottenere una “farina” molto grossolana, versatela in una ciotola e aggiungete 50g di farina di ceci, due cucchiai di olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. Amalgamate tutti gli ingredienti e, se sarà necessario, aggiungete un po’ d’acqua. Trasferite il composto in una teglia foderata con carta da forno, appiattitelo per tutta la superficie usando il dorso di un cucchiaio oppure disponete sopra la crema di cavolfiori un altro foglio di carta da forno e provate a stenderla con l’ausilio di un mattarello o con le mani. Dovete formare una sfoglia molto sottile… Togliete il foglio di carta da forno dalla parte superiore della sfoglia e infornate a 180° per circa 25-30 minuti. Controllate la cottura per evitare che la sfoglia si bruci… fatela raffreddare e tagliatela a “quadrotti”.

Nel frattempo lavate il cavolo nero (450g), togliete la parte centrale delle foglie, tagliatele in piccoli pezzi e tuffatele, per qualche minuto, in acqua bollente. Scolatele, strizzatele e saltatele in padella con un po’ d’olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio e un pizzico di sale. Una parte di cavolo nero frullatela con una manciata di nocciole tostate e un po’ d’olio, se la crema sarà un po’ densa, aggiungete qualche cucchiaio d’acqua.

Disponete in piatto una sfoglia di cavolfiore con sopra uno strato di crema e un po’ di cavolo nero saltato, sovrapponete un altro strato di sfoglia, crema e cavolo nero… e ripetete per tre o quattro volte. Prima di servire, riscaldatela in forno per qualche minuto.

E voilà… ecco pronta la vostra lasagnetta!

Buon appetito!

 

LISTA DELLA SPESA

Lasagnetta di cavolfiore

·       350g di cimette di cavolfiore

·       50g di farina di ceci

·       2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

·       sale marino integrale
Farcia di cavolo nero

·       450g di foglie di cavolo nero

·       olio extravergine d’oliva q.b.

·       uno spicchio d’aglio

·       una manciata di nocciole tostate

·       sale marino integrale

 

Ricette ghiotte per celiaci: Crocchette di zucchine con salsa alla curcuma – By Gabriella!

crocchette-di-zucchine-1Antipasto sfizioso… semplice e veloce da realizzare.

Lavate e tritate grossolanamente tre zucchine di medie dimensioni.  Dopo qualche minuto strizzatele in modo da eliminare tutta l’acqua di vegetazione.

Versate in una ciotola 50g di farina di piselli, un pizzico di sale, due cucchiai d’olio extravergine d’oliva e dell’acqua tiepida, in modo da ottenere una mousse che servirà da base per le crocchette.

Condite le zucchine con un pizzico di sale e una manciata di menta secca. Amalgamate la crema di piselli con le zucchine e ricavate delle piccole crocchette tonde e schiacciate, passatele nel pangrattato e disponetele in una teglia rivestita da carta da forno; infornate a 180° per circa 35 minuti.

Vi consiglio di utilizzare un pangrattato biologico a base di farina integrale di riso o di cereali integrali (mais, riso, grano saraceno e miglio), reperibile nei negozi di alimentazione naturale.

Se avete difficoltà a trovare la farina di piselli potete prepararla a casa con l’ausilio di un mixer, utilizzando i piselli secchi o, più facilmente, i fiocchi  di legumi.

Per accompagnare le crocchette vi suggerisco di preparare la salsa alla curcuma a basa di latte di soia. La realizzazione è semplicissima: versate nel bicchiere del frullatore 100ml di latte di soia, preferibilmente biologico, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e un cucchiaino di curcuma in polvere.
Azionate il frullatore e versate, molto lentamente, 150 ml di olio extravergine d’oliva. Se preferite una crema più leggera, potete utilizzare l’olio di riso in alternativa a quello d’oliva che da maggiore corposità alla salsa.

Basteranno pochi minuti per ottenere una salsa densa e soffice… pronta per essere servita.

LISTA DELLA SPESA

Crocchette di zucchine

·       3 zucchine
·       50g di farina di piselli
·       2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
·       menta secca q.b.
·       sale marino integrale
·       pangrattato senza glutine biologico q.b.

Salsa alla curcuma

·       100 ml di latte di soia biologico
·       150 ml di olio extravergine d’oliva (oppure olio di riso)
·       succo di mezzo limone
·       1 cucchiaino di curcuma in polvere
·       sale marino integrale

Ricette ghiotte per celiaci: Crema di peperoni rossi – by Gabriella

crema-di-peperoni-con-quinoa-e-avocadoRossi, verdi, gialli… i peperoni sono un’esplosione di colore tipica della stagione estiva. Originari dell’America del sud, furono importati in Europa nel sedicesimo secolo con altri frutti e ortaggi, prima di allora, sconosciuti nel vecchio continente.

Per la crema utilizzerò tre peperoni rossi di grandi dimensioni. Lavate e asciugate i peperoni e disponeteli in una teglia foderata con carta da forno. Solitamente i peperoni arrostiti si preparano sui carboni o alla piastra, in alternativa, per questa ricetta li prepareremo al forno con l’ausilio del grill.

Disponete i peperoni in forno a 200° per circa 50minuti, girandoli, di tanto in tanto, in modo da ottenere una cottura uniforme su tutti i lati. I tempi di cottura possono variare. Appena ultimata la cottura, estraete la teglia dal forno, con l’aiuto dei lembi della carta da forno, disponete i peperoni dentro un sacchetto di carta per alimenti, chiudetelo e aspettate che si raffreddino. Tale accorgimento serve per spellare facilmente i peperoni e renderli più digeribili.

Pulite i peperoni eliminando la pellicina, il torsolo e i semi; tagliateli a listarelle.

Affettate tre cipolle rosse dolci di piccole dimensioni, saltatele in padella, appena cotte unitele ai peperoni, aggiustate di sale e frullate. Se preferite, potete aggiungere alla crema di peperoni un po’ di mandorle tostate. Nel frattempo lessate la quinoa (150g). Affettate un porro, saltatelo in padelle con un po’ d’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, timo, menta e curcuma, infine aggiungete la quinoa.

Tagliate mezzo avocado a dadini.

Disponete la crema di peperoni in una ciotola, con al centro, una generosa cucchiaiata di quinoa,  decorate con dadini di avocado e un po’ di buccia grattugiata di un limone biologico e… come ultimo tocco… qualche goccia di limone.

Servite la crema appena tiepida… e buon appetito!

Ricette ghiotte per celiaci: “frittata” di topinambur e erbe di campo – by Gabriella

topinamurerbeIl topinambur o carciofo di Gerusalemme è un tubero “bitorzoluto” che somiglia per consistenza alla patata, ha un sapore delicato che ricorda il carciofo. Può essere gustato sia crudo che cotto in sostituzione delle patate; non contiene amido, è ricco di vitamine A e B e contiene sali minerali quali ferro, potassio, magnesio e tanto altro…

Per la nostra “frittata” utilizzeremo cinque o sei topinambur di media grandezza. Pelateli e tagliateli a fettine sottili; saltateli in padella per cinque minuti con uno o due porri e un mazzetto di erbe di campo (tarassaco, borragine, ortica, ecc.) tagliate a piccoli pezzi. Aggiungete un pizzico di peperoncino, sale e un trito di salvia e rosmarino (qualche foglia di salvie e due o tre rametti di rosmarino). In alternativa alle erbe di campo potete utilizzare un mazzetto di tarassaco, più facilmente reperibile, o altra verdura a foglia che preferite.

Nel frattempo preparate una crema con 120 g di farina di ceci, tre cucchiai di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e acqua. Aggiungete l’acqua poco alla volta per non formare grumi, fino ad ottenere una crema piuttosto liquida e lasciate riposare per almeno mezz’ora.

Disponete i topinambur e le erbe di campo in una teglia rivestita con carta da forno e versate la crema di ceci. Infornate per circa 45 minuti a 180° o fino a quando non si formerà una crosticina croccante e dorata.

Et voilà  la vostra “frittata” è pronta! Servite e… buon appetito!

Iscrizione Newsletter

Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso