17 agosto, 2010

Tracce di Profumo. Pensiero impossibile – Un collegamento – By Valeria

Io ho un caro amico. A dire il vero non si sono mai fatte lunghe chiacchierate assieme, ci siamo sempre incontrati… da lontano. Infondo lo conosco poco, non so esattamente dove abita, non so come sia fatta la sua casa, non so nemmeno che stipendio guadagna. So così poco di lui che nessuno mi crederebbe se io dicessi che è un amico. Eppure io sento così. Ci sono persone che […]
28 luglio, 2010

Tracce di Profumo. Nelle mie mani petali di rosa – By Valeria

Il profumo si spande nell’aria come un’offerta. Ne osservo l’intenso colore rosso, la forma morbida e regolare, la superficie vellutata; sembrano piccole onde che si propagano nel palmo della mano. La vita ha toni accesi, così forti che solo un cuore ardito ne può sostenere la vista. Quell’ardimento ciascuno di noi lo ha portato in se stesso quando era fanciullo ma il tempo, poi, lo ha trasformato. Le intemperie, le […]
24 maggio, 2010

Tracce di Profumo. E’ come volare nella nebbia – By Valeria

È soltanto acqua, in una delle sue tante forme… È costituita da minuscole goccioline sospese nell’aria. Gli oggetti sono avvolti in un alone biancastro e la visibilità risulta ridotta, le forme appaiono quasi ammorbidite, il tempo sembra subire una breve sospensione. Una sensazione di silenzio si diffonde attorno a noi e ci raggiunge anche all’interno. Quando la nebbia è molto fitta produce un misto di disorientamento, piacere, senso del mistero. […]
3 maggio, 2010

Tracce di Profumo. Sostanza emotiva. By Valeria

L’ambra è una resina fossile. Milioni di anni fa, colando lungo il tronco delle conifere, imprigionava insetti ed altri animali di piccole dimensioni soffocandoli e conservandoli nel tempo pressoché intatti. Come insetti inclusi nell’ambra, noi viviamo inglobati in una densa, fluida sostanza emotiva. Ci nutriamo di emozioni, ne gioiamo e ne soffriamo, rimanendone costantemente invischiati. Ne risulta impedito qualsiasi movimento. La vita attorno a noi è continuo mutamento eppure noi […]
7 aprile, 2010

Tracce di Profumo: Ombra e Polvere. By Valeria

Quanto tempo calpestato, quanti passi mossi a caso nel mio passato… Un nuovo anno è giunto, con tutto il suo carico di aspettative, con le sue zavorre e i buoni propositi. Adesso, per un attimo, cala un silenzio particolare nel quale posso muovermi liberamente, posso raccogliere le idee e fare il punto dei miei luoghi comuni. Un torrente ha la strada segnata, segue il percorso di minor resistenza. Scenderà a […]
28 gennaio, 2010

Tracce di profumo. Bolle di sapone – By Valeria

Passo dopo passo, giorno dopo giorno, profumo di pioggia e di bosco, fragranza della notte, il terreno si inerpica e io salgo; faticosamente, ma salgo. Mi domando dove vado; dove il destino, silenziosamente, mi sta conducendo. Mi sento come un cieco che prosegue il suo viaggio nel cuore della notte e non sa perché. Muove il bastone nel vuoto e si convince solo di quel che il bastone tocca. Il […]
29 dicembre, 2009

Tracce di Profumo. Cercando un libro. By Valeria

Ho sognato che stavo cercando un libro. Un antico libro dalle pagine ingiallite e fragili, profumate di polvere e umidità. Mi trovavo in una affollata libreria del centro cittadino, bersagliata da una esplosione di colori, improbabili best seller, inutili oggetti regalo, rumore del continuo vociferare e musica diffusa in sottofondo. La gente collezionava pacchetti natalizi; una affannata raccolta di regali dell’ultimo momento da scartare sotto un albero senza poesia ne […]
22 dicembre, 2009

Tracce di profumo. Recuperare la vista – by Valeria

La prima volta che sentii qualcuno sostenere che le persone fondamentalmente “dormono” sinceramente mi domandai perché non dovrebbero. Mi sembrava che “addormentarsi” di continuo potesse costituire un buon anestetico per non soffrire troppo. La sofferenza è di tutti, anche dei ricchissimi e dei fortunati che comunque dovranno fare i conti con le delusioni, le malattie e infine la morte. Non trovai allora, di fronte a quelle parole, motivi sufficientemente validi […]
7 dicembre, 2009

Tracce di profumo: Notturno. By Valeria

E’ un punto, un piccolo punto che si espande più velocemente di quanto io non riesca a razionalizzare. È un istante, un magico istante durante il quale tutto si trasforma: l’emotivo vuole la sua parte in questa storia e in un attimo io mi trovo a camminare per strada rapita da un sogno. Cerco di riportare l’attenzione al rumore dei miei passi sul selciato. Non basta, allora ascolto il respiro, […]
30 novembre, 2009

Tracce di profumo: l’ultimo treno. By Valeria

La mia immagine è riflessa nell’acqua… Io chi sono? Per molto tempo mi sono specchiata in occhi estranei cercando di scorgervi frammenti della mia anima. Ma vi trovavo soltanto turbolenze della mente; oggi in un modo, domani in un altro. Un cammino tortuoso e incomprensibile, una intricata foresta di opinioni, giudizi, preconcetti, convenienze… E dunque, io chi sono? Tutto brulica di vita, ma io questa vita non la capisco. Le […]
23 novembre, 2009

Tracce di Profumo: l’angolo di Valeria

Appassionata di montagna, chimica esperta, praticante di Yoga da diversi anni, Valeria ha anche il piacere di scrivere. Collabora con altri Blog e ho pensato di ospitare anche qui i suoi articoli, in una rubrica dedicata. La trovate nel menu, in alto a destra, prima del link al sito di Artemisia. I suoi articoli passeranno come gli altri in home page, ma verranno raccolti nella pagina a lei dedicata, che […]
25 settembre, 2009

Direttore d’orchestra – by Valeria

In un soleggiato pomeriggio di molti anni fa entrai in casa di mia nonna. Tornavo dal giardino sudata e felice dopo aver giocato per diverse ore. Allora avvertivo ogni parte del mio corpo non come mondi scollegati fra loro bensì come un tutt’uno saldo e forte, uno strumento dove ciascun componente trova il suo specifico compito, non meno importante di qualsiasi altro … A quel tempo ero assai piccola e ritenevo […]
3 settembre, 2009

Equilibrio instabile – by Valeria

Avete mai cercato di mettere in equilibrio una biglia di vetro sulla sommità di un rilievo? Magari anche ci riuscite! Dai fisici questa condizione viene definita “posizione di equilibrio instabile” perché è sufficiente che una minima perturbazione agisca sulla pallina affinché questa rotoli giù lungo il crinale… Quando però la biglia raggiunge il fondo dell’avvallamento, verrà a trovarsi in una “posizione di equilibrio stabile”; infatti, se una perturbazione la sposterà […]
27 agosto, 2009

Fuggire… ma da cosa? By Valeria

Ci sono momenti della propria vita durante i quali si vorrebbe abbandonare tutto; prendere con se giusto l’indispensabile, dire a tutti “me ne vado”, sbattere la porta rumorosamente per ricominciare da un’altra parte. Ci si porta appresso, però, il bagaglio più pesante, quello più oneroso, quello che costituisce l’ostacolo più grande; lo si sente pesare sulle spalle e lo si deve sorreggere qualunque sia il luogo di destinazione: se stessi. […]
19 agosto, 2009

Il profumo della notte

Nel piccolo paese in cui mi trovo, sperduto fra le valli del Cadore, la notte è profumata. Forse perché quando il sole è tramontato il paese vive ancora. Non mi riferisco ai pochi che prendono l’automobile e vanno a trascorrere la serata in qualche locale bensì proprio al paese nel suo insieme: le persone dopo cena escono nuovamente dalle loro case, passeggiano, si incontrano, scambiano qualche parola e poi, salutandosi, […]
27 luglio, 2009

La differenza non sta nei fatti bensì nelle persone.

Ospito volentieri questo articolo di Valeria che ringrazio. Ho ricevuto da alcuni giorni un sms di una cara amica. Mi comunica una notizia agghiacciante che io ricevo come un pugno in piena faccia. Dolore e sbigottimento sono parole che possono dare solo un’idea molto vaga di quella che è stata la mia prima reazione. Trascorrono le ore e mi domando: ma perché? Capisco poco la violenza in generale, cosa la […]