Ricette ghiotte per celiaci: zuppa frantoiana senza glutine ne uova – by Gabriella

zuppa-frantoianaLa frantoiana è una gustosa zuppa toscana, preparata con ingredienti semplici della cultura contadina. Tradizionalmente era preparata con le verdure dell’orto, il pane raffermo e l’olio nuovo appena spremuto. Come ogni piatto della tradizione ha infinite varianti.

Vi racconterò la mia versione. Ingredienti principali: fagioli borlotti e cavolo nero.

Mettete in ammollo i fagioli (500g) in acqua fredda. Trascorso il tempo di ammollo (circa 12 ore) lavateli e metteteli sul fuoco in abbondante acqua fredda, possibilmente in una pentola di terracotta, ideale per la cottura dei legumi.

Aggiungete due foglie d’alloro e un pezzetto di alga kombu (circa 5 cm), precedentemente lavata secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Quest’alga bruna ha la proprietà di ammorbidire i legumi e i cereali e di evitare la fermentazione intestinale. Dopo il disastro di Fukushima è preferibile utilizzare alghe di origine europea e atlantica, reperibili nei negozi di prodotti biologici.

Salate i fagioli a fine cottura. In un tegame fate soffriggere i porri e le carote con un po’ d’olio extravergine d’oliva, e dopo qualche istante, aggiungete il cavolo nero (300 g) tagliato a listarelle e privato della costa centrale.

Aggiungete l’acqua di cottura dei fagioli e fate cuocere per circa 30-40 minuti. Tenete da parte circa 1/3 dei fagioli, il rimanente frullatelo con un frullatore ad immersione. Unite alle verdure la crema di fagioli.

A fine cottura aggiungete i fagioli interi. La zuppa deve essere piuttosto densa.

Come da tradizione servite la frantoiana con pane tostato (naturalmente senza glutine!) e un filo di olio nuovo… e buon appetito!

Commenta con FB

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso
  • Il trattamento della pubalgia
    Recentemente ho trattato un giovane uomo, affetto da pubalgia da circa 3 mesi. Per pubalgia si intende una tendinopatia inserzionale dei muscoli adduttori della coscia, ma si fa comunque riferimento a qualunque tipo di dolore localizzato …