La lavanda non solo in giardino

Tutti sanno che piantare una  fila di piantine di lavanda nel proprio giardino o sul balcone permette di ridurre gli insetti e in particolare le tanto odiate zanzare ma anche numerosi parassiti che possono attacare piante più delicate come le rose facilitandone così lo sviluppo.

La lavanda resta  deliziosamente profumata tutta l’estate e viene raccolta a fine stagione diventando particolarmente adatta alla profumazione della bianchereria come ci viene tramandato dalle nostre nonne.

In ambienti montanari e rurali viene spesso utilizzata per aromatizzare dolci e per la preparazione di piatti raffinati e prelibati.

La lavanda officinalis come la menta piperita sono piante medicinali preziose ed estremamente utili proprio durante la stagione estiva;  le foglie di menta sono usate nella cucina magrebina per la loro capacità di rinfrescare  gli alimenti e le bevande. Usata in olio essenziale la menta raffredda le emozioni e se usata sulla pelle è considerata un ottimo rinfrescante, spesso mischiato a lozioni e prodotti cosmetici.

La lavanda sia spica che officinalis è invece meno usata in cosmesi di quanto non sarebbe giusto fare. L’olio essenziale di lavanda  è infatti conosciuto  sin dall’antichità per essere utile alla pelle come cicatrizzante, antibatterico,  antisettico,  antitossico e depurativo. Il suo utilizzo in cosmesi avrebbe il doppio effetto di trattare la pelle impura e tendenzialmente acneica e proteggerla sia allontando gli insetti che influenze psichiche altrui.

La lavanda è da sempre molto usata dai terapeuti proprio durante i massaggi  per la sua nota capacità di neutralizzare le emozioni negative  date dalla frequentazione di ambienti affollati. L’olio essenziale di lavanda officinalis è usato anche come antidepressivo,  calmante e antemicranico. Infine  come altre essenze note quali il gelsomino e la rosa è considerato un valido afrodisiaco femminile e ben si adatta alla stagione estiva che dovrebbe favorire il riavvicinamento tra le persone grazie alla possibilità di usufruire di maggior tempo libero e di serate calde.

Commenta con FB

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso
  • Equilibrio instabile – by Valeria
    Avete mai cercato di mettere in equilibrio una biglia di vetro sulla sommità di un rilievo? Magari anche ci riuscite! Dai fisici questa condizione viene definita “posizione di equilibrio instabile” perché è sufficiente che una …