Ricette ghiotte per celiaci: tortino di porri e mele by Gabriella

Vi propongo un tortino con una insolita combinazione: porri e mele. Le mele più adatte per le preparazioni di piatti salati sono quelle verdi. Sono più aspre e conferiscono un retrogusto un po’ acidulo. Nella nostra preparazione la mela verde ben si sposa con la dolcezza dei porri, armonizzando i sapori e legandoli in un insolito connubbio.

Tagliate due o tre porri e fateli stufare in una casseruola. Sbucciate una mela e tagliatela a fettine sottili e aggiungetela ai porri. Proseguite la cottura per qualche minuto, togliete dal fuoco e spolverizzate con un pizzico di curcuma e pepe nero.

La curcuma fa parte della famiglia dello zenzero. Colore giallo solare e profumo intenso. Ricca di virtù terapeutiche e potente antiossidante. Utilizzata nei risotti, sulle verdure cotte, nelle zuppe e in tante altre preparazioni. Solitamente si trova in polvere, ma in alcuni negozi di alimenti biologici potreste trovare anche i rizomi, simili allo zenzero, ma un po’ più piccoli.

Sgusciate due o tre uova, salate e unitele ai porri e mele, mescolate e versate in una pirofila o stampi monoporzione. La pirofila deve essere precedentemente unta con un po’ d’olio e spolverita con pangrattato di riso o mais. Infornate per circa 30 minuti a 180°.

Potreste accompagnare il vostro tortino con un’insalata di cavolo rosso.

Affettate il cavolo con l’ausilio di una grattugia per ottenere delle fette sottilissime e condite con un’emulsione di lime, miele, olio extravergine d’oliva e sale.

E… buon appettito!!

Commenta con FB

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso
  • Asessualità o anoressia sessuale?
    E’ frequente parlando con i pazienti scoprire che sono molte le persone sui quarant’anni ma talora anche molto più giovani, prevalentemente del sesso femminile ad avere un totale rifiuto della vita sessuale, una  sorta di …