Correzione posturale: il disagio psichico
10 settembre, 2012
Agopuntura in gravidanza
17 settembre, 2012

Il Flash mob è terapeutico?

Sono davvero sorprendenti gli effetti positivi sulle persone che si possono osservare in un flash mob indipendentemente dal tipo di attività eseguita. Si tratta di eventi – non eventi ovvero che scaturiscono da una sorta di improvvisazione collettiva, al termine dei quali i partecipanti si disperdono senza ulteriori interazioni.

Le indicazioni sul luogo e sull’ora del flash mob avvengono via rete e possono contenere anche istruzioni sul modo di vestire. Quello che avviene può essere incredibile come avrete modo di vedere dal filmato preso su Youtube; le persone senza conoscersi, senza parlarsi,  si adoperano in un atto che può andare dalla danza, alla pratica yoga o di meditazione o altro.

La coreografia oppure l’atto in sè del flash mob è anch’esso già noto via web ai diversi partecipanti, mentre alcuni si possono aggregare al  momento stesso, trovandosi casualmente sul luogo al momento giusto.

Molti Flash Mob sono in realtà organizzati come veri e propri spettacoli, con tanto di prove che, a volte, possono anche durare mesi interi, ma questo, in realtà non è rilevante; la bellezza di questi “non eventi” si trova nel fatto che, da una azione svolta in unità, si genera una energia di gruppo fortissima senza che vi siano le classiche dinamiche negative dovute alle relazioni interpersonali e alla inevitabile creazione di una leadership da seguire o meno. Ognuno è semplicemente se stesso nella più totale libertà di espressione e l’energia magica del gruppo e soprattutto dell’unità, fa il resto.

Sono sicura che dopo una pratica come quella che si vede bene nel filmato ogni partecipante  avrà toccato con mano una grande forza interna e un profondo senso di libertà che non possono che avere un enorme effetto terapeutico.

La trovo un’idea geniale che potrebbe potenzialmente aiutare sia i giovani che gli adulti, uno strumento per entrare in possesso di un energia positiva del tutto spontanea che talora si crede perduta che appartiene a tutti.

E’ quell’energia che si vede tipicamente nei bambini quando giocano liberamente con la sabbia oppure con una pozzanghera d’acqua sempre che i genitori glielo permettano, sporcandosi e gioendo della spontaneità dei loro gesti.

In Italia i flash mob sono ancora poco in voga e si realizzano ancora con difficoltà e diffidenza, forse per un possibile  atteggiamento di chiusura al nuovo ma si tratta  secondo il mio personale parere di un sistema straodinariamente efficace e semplice che potrebbe  nutrire e pulire il corpo e  la mente di numerose persone bisognose a costo zero.

Un toccasana di grande portata a favore della salute fisica e psichica altro che la tassa sulle bibite gassate!

Condividi

Commenta con FB

2 Comments

  1. Ivano Bellini ha detto:

    la bellezza del conformismo di massa 🙂

    • Cathe ha detto:

      Ritengo che il conformismo e l’omologazione di massa siano qualcosa di completamente diverso e pericolosi, ben più nascosti e subdoli di quello che si genera nel flash mob! qualcosa che danneggia le persone in quanto credono di pensare e di aver capito e invece seguono solo meccanicamente il pensiero figlio del conformismo e dell’omologazione di massa. Secondo me nel flash mob tutti seguono volontariamente gesti “omologati” e perchè no un intenzione comune, entrambi scelti e selezionati da altri ma lo fanno per pochi istanti e attivamente. L’azione in se non ha niente di meccanico o inconsapevole proprio perchè è completamente fuori dal comune agire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *