Agopuntura e fitoterapia per prevenire e curare la cinetosi

La cinetosi definita anche mal di movimento  è un insieme di distubi fisici che vanno dal malessere, alla nausea, al vomito. Disturbi causati  secondo il parere di numerosi neurofisiologi dalla contraddizione tra stimoli visivi e vestibolari.

Il vestibolo è un organo localizzato nell’orecchio in grado di percepire e informare il cervello sull’accelerazione del corpo e sulla sua posizione nello spazio.

Sono molte le persone che soffrono di questi disturbi; mal d’auto, mal di mare, mal d’aereo e via dicendo. In momenti che precedono le vacanze, le persone  colpite in passato da un episodio più o meno forte di cinetosi sono talora spaventate alla sola idea di dover viaggiare. Si crea spesso un’aspettativa di malessere, ovvero una paura di soffrire o di vedere soffrire un parente, che talora limita la possibilità di andare in vacanza dove si vorrebbe e come si vorrebbe.

Una cosa davvero curiosa è l’aspetto psicologico collegato con la cinetosi che corrisponde appunto al non lasciarsi andare, al resistere in questo caso al movimento, al moto. Osservate i bambini quando giocano e quando si divertono, diventano il movimento stesso e non c’è cibo o modo di farli star male perchè è un gioco e loro ne fanno parte; ci sono entrati totalmente.

Diversa è invece la situazione quando si ha paura e quando il corpo e la mente entrano in opposizione con il movimento. La prima cosa da evitare è quella di leggere oppure di usare gli occhi per fare altro . In questo caso lo stimolo visivo si oppone ancora più vigorosamente a quello vestibolare imposto dal movimento del nostro corpo.

Rilassarsi, lasciarsi andare al movimento, seguirlo con gli occhi e con la mente sono i consigli classici e se seguiti correttamente funzionano assai bene. Certo quando la stimolazione diventa estrema come in curve a grandissima velocità oppure in pieno mare mosso, la cosa diventa più complessa: in primo luogo perchè la stimolazione diventa molto forte e in secondo luogo perchè è comprensibile nonché umano avere paura, oppure un sentimento di timore per la propria salute.

Bere poco o niente liquidi e mangiare cibo tendenzialmente asciutto e salato sono le raccomandazioni dei marinai  per limitare oppure evitare la cinetosi.  In dietetica cinese si dice che il salato asciuga. In fitoterapia il rimedio nonché cibo più conosciuto per asciugare al livello gastrico e favorire la digestione in genere in particolare dei cibi grassi e freddi è lo zenzero fresco detto anche rizhoma zingiberis recens.

Questa sostanza viene consigliata nell’iperemesi gravidica, nella digestione rallentata e anche nella prevenzione della cinetosi. Il decotto o infuso di zenzero fresco si può assumere il giorno prima della partenza stando ovviamente attenti anche al tipo di alimentazione che dovrà evitare i latticini, i grassi e i dolciumi. Un modo in realtà molto semplice per ridurre l’umidità presente nello stomaco e favorire la sua funzione regolare che è quella di far scendere l’energia verso il basso.

Lo zenzero fresco oggi si può acquistare in qualunque supermercato e fruttivendolo, è sufficiente sbucciarlo, farlo a fettine sottili che metterete in acqua fredda che porterete ad ebollizione nel caso del decotto  ( si consiglia di bollire fino al dimezzamento della parte liquida) oppure in infuso aggiungendolo in acqua già bollente. Per 200ml circa di acqua considerate una porzione di circa 5 cm di zenzero.

Un altro rimedio molto usato in caso di cinetosi è l’olio essenziale oppure la quintessenza di menta; questo rimedio può essere se molto puro usato anche per via inalatoria messo in un fazzoletto oppure con un  leggero massaggio è possibile usarlo in punti specifici di agopuntura;  al livello dello sterno su Ren Mai  che decorre sulla linea mediana del petto e ancora sulla parte volare dei polsi a due pollici (cun ) dalla piega del polso su PC 6.

Questo ultimo punto è infatti conosciuto come il più direttamente efficace per trattare la nausea e il vomito considerate come qi ni di stomaco ovvero come energie opposte al normale. Il fatto che il pericardio sia così efficace per trattare lo stomaco non è affatto un’ osservazione empirica data dall’esperienza ma dal fatto che il pericardio, corrispondendo al canale rispettivamente più lontano rispetto allo stomaco, è il suo “opposite clock” in termini di localizzazione sull’orologio e sul calendario cinese.

Esistono  in commercio nelle comuni farmacie ben fornite dei braccialetti di spugna e di gomma formate da un piccolo magnete che si localizza esattamente sul punto Pc6. Un sistema per eseguire con facilità un trattamento di agopuntura senza aghi ma altrettanto efficace e soprattutto ben tollerato oltre che afarmacologico e quindi totalmente innocuo e senza effetti collaterali.

Un sistema per mettersi in viaggio con serenità e con alcuni supporti di facile applicazione contro i possibili malesseri da cinetosi.

Commenta con FB

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso