Agosto e la vescica urinaria nella medicina cinese
8 agosto, 2011
Il gelato non gelato
15 agosto, 2011

Fitoterapia cinese per la cistite acuta, cronica e ricorrente

Una delle classiche patologie estive è la cistite ovvero l’infiammazione o infezione della vescica urinaria. E’ successo  a tutti almeno una volta nella vita, di avere bruciore durante la minzione (disuria) , talora anche solo un bisogno di urinare frequente e scarso (pollachiuria) e in alcuni casi  algie al basso ventre e perdita di sangue con le urine (ematuria).

La popolazione femminile è più colpita e soffre maggiormente di questa patologia. Fra le cause possibili si considera la possibile contaminazione da parte dei batteri provenienti dal retto in effetti decisamente più vicini nell’anatomia femminile rispetto a quella maschile. La cistite una volta veniva considerata molto frequente durante il viaggio di nozze e si riteneva fosse dovuta a una irritazione dell’uretra causata dal primo rapporto sessuale.

Ma parliamoci chiaro: qualunque rapporto sessuale produce una sollecitazione meccanica dell’uretra sia essa maschile che femminile perchè mai dovrebbe aumentare proprio durante il primo?

Esistono  numerose  donne anziane che soffrono di cistite cronica o ricorrente che ricompare nonostante le cure antibiotiche protratte anche mirate.  In estate inoltre sono maggiormente frequenti le forme di cistite acuta rispetto all’inverno

Si ritiene che il calore e calore umidità generato dal costume-mutande e pantaloncini bagnati e dal sudore dei genitali siano i fattori predisponenti di queste cistiti estive oltre che di quelle del ciclista. Secondo la medicina cinese questa spiegazione è sicuramente convincente visto che per loro tutte le patologie da esterno sono dovute ad una entrata di calore o di freddo proveniente dall’esterno che definiscono “patogeno esterno”.

Nella medicina cinese anche un calore interno può essere una causa della cistite soprattutto se cronica o ricorrente. Può essere un calore pieno o calore vuoto come nel vuoto di yin della menopausa oppure un fuoco di cuore  protratto. Le cistiti ricorrenti nelle donne non sono secondo la medicina cinese dovute al deficit di estrogeni che ne giustifica la presenza sia nel climaterio che durante la gravidanza. In questo ultimo caso la frequenza di incidenza delle cistiti sembra dovuto alla compressione dell’utero sulla vescica ovvero a una causa meccanica che ne limita la normale circolazione di sangue e di energia, come avviene anche in corso di stitichezza e uso prolungato della bicicletta.

Non si può escludere  nelle forme acute di cistite che si possa trattare  di un fuoco interno magari  secondario a forti emozioni e associato a colpi di calore esterno. Il cuore come organo interno dello strato più profondo shao yin non risente  del calore esterno ovvero non si ammala con i cambi di clima (e meno male!) ma subisce influenze più interne. Secondo la medicina cinese il cuore è protetto dal pericardio che  lo avvolge e non a caso è lui che si ammala nella famosa quanto sfortunata pericardite virale.

Si ritiene che il calore del cuore che come abbiamo detto nasce squisitamente dall’ interno possa scaricarsi sull’asse shao yin, cuore-rene ed esteriorizzarsi sul viscere accoppiato al rene che è la vescica urinaria per l’appunto! E’ interessante anche sapere che il canale di vescica urinaria si trova sul grande canale o livello chiamato tai yang che corrisponde allo strato più superficiale del corpo, quello che si ammala velocemente con i colpi di freddo e di caldo e che decorre su tutta la parte dorsale del corpo.

Le forme di cistite possono essere come avrete potuto intuire molto diverse da caso a caso; da caldo esterno, da compressione o ristagno locale, da vuoto di yin, da calore interno su base alimentare o emozionale. Per la loro vicinanza con il vitale organo rene è giusto non sottovalutarle, e anche  trattarle genericamente con un antibiotico a largo spettro o con un0 mirato da urinocultura e antibiogramma può non essere sufficiente a liberarsi da questa patologia soprattutto se ricorrente o cronica.

La fitoterapia cinese possiede numerose ricette per eliminare il calore attraverso le urine, per muovere l’energia in caso di ristagno oltre che ricette mirate a trattare il calore di cuore e il vuoto di yin.

Un lavoro che necessita la competenza di un medico specializzato nella materia ma che, se correttamente mirato, non rischia di generare resistenze e offre anzi una valida ed efficace alternativa alle cure antibiotiche classiche usate per le infezioni e le infiammazioni delle vie urinarie.

Condividi

Commenta con FB

3 Comments

  1. rosanna ha detto:

    Sono d’accordissimo sull’importanza di utilizzare cure alternative a quelle antibiotiche e di guardare ad un aterapia olistica che affronti il problema coinvolgendo ogni sfera di noi (emotiva, corporea, sociale, …). Ho sofferto di cistite per 4 anni e per 4 anni le terapie tradizionali mi han fatto solo peggiorare, finchè mi son decisa a passare all’approccio alternativo. Dopo essere guarita (oramai da 5 anni e mezzo) ho deciso di divulgare l’approccio multidisciplinare che mi ha permesso di uscirne (che comprendeva anche l’uso di d-mannosio, uno zucchero naturale che legandosi ai batteri ne impedisce l’adesione alle pareti vescicali) ed ho creato un sito ed un forum dedicati alla cistite. Non so se possibile, ma mi piacerebbe segnalarlo in modo che possa essere utile a tante donne ancora vittime degli antibiotici ogni mese o ad ogni rapporto sessuale. Non è un sito pubblicitario e prima di disapprovare la pubblicazione di questo mio commento vi prego di controllare la veridicità di quel che dico. Il sito è http://cistite.info
    ed io vi ringrazio a nome di tante donne per questa possibilità che offrirete loro.

  2. angela ha detto:

    Da qualche giorno che vado spesso in bagno con lieve bruciore….ieri sembrava passato stamani si è ripresentato e nella pipi trovo macchie di sangue ogni qual volte mi pulisco…..e lieve bruciore. Ps ieri ho avuto un rapporto col mio ragazzo….non so cosa possa essere e come calmarlo ora 🙁

  3. Cathe ha detto:

    Il suo quadro è compatibile con una cistite emorragica, ma non usare sistematicamente antibiotici non significa, non usarli mai e soprattutto non significa non fare ne visite ne esami. Ci sono prodotti naturali specifici ed efficaci ma non mi è possibile prescriverli a distanza. Questo blog non ha questa funzione e non sostituisce una visita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *