La terra chiede aiuto

madre-terraIn questi giorni di tempo assolutamente incerto e piovoso, ci ritroviamo nuovamente  in prossimità della quinta stagione ovvero dell’ennesimo periodo di transizione, dalla primavera, che  a dire il vero ancora non abbiamo visto un gran che, verso l’estate. Osservo  in molti pazienti problematiche collegate alla funzionalità gastroenterica  oltre che a quelle respiratorie.

Moltissimi sono i disagi caratterizzati da nausea, inappetenza, gonfiore e digestione rallentata, sono di nuovo la milza oltre che il fegato  gli organi in difficoltà.

Il fegato è l’organo della stagione primaverile e a lui spetta la pulizia del sangue da varie sostanze e quindi un certo sovraffaticamento, mentre la milza, che è collegata all’elemento terra e alla quinta stagione, corrisponde all’organo deputato a fornire energia al complesso digestivo. E la milza proprio come la terra  rischia di essere un pò esaurita.

Chiediamo infatti sempre tanto alle nostre risorse energetiche in qualità di impegni, pensieri e attività e la milza esattamente come la terra tende ad esaurirsi e impoverirsi. Cosa fanno i contadini perchè ciò non avvenga? La lasciano riposare giusto?

Una dieta disintossicante non per dimagrire ma per lasciare riposare milza e fegato avrebbe lo stesso obiettivo. Sono consigliati  cibi molto leggeri e poco lavorati, facili da digerire, oltre che la rinuncia a qualsivoglia eccesso. Il macrocosmo influenza inoltre il microcosmo; ecco che queste giornate in cui sembrano mancare sia il calore che la luce adatti alla stagione, non possono che appesantire ulteriormente la situazione.

Cibatevi con dosi piccole, evitate di mangiare superate le 21,  e provate ad ascoltare cosa vi chiede il corpo, queste  sono le regole più importanti. Per almeno una  settimana è consigliabile  fare un pò di pulizia profonda, uno stop a tutti i vizi, alcoolici, dolci, caffè, sigarette: quanto meno riduceteli.  Utile anche limitare l’assunzione di  proteine animali, utilizzando se possibile solo pesce e ricotta di capra, ma niente carne e soprattutto niente insaccati.

Molta verdura di varia qualità, al mattino è utile bere un centrifugato di mela e carota, a pranzo e cena riso e farro lessi accompagnati da verdure al vapore come broccoletti, agretti, asparagi, zucchine oppure  ortaggi crudi quali finocchi, rapanelli, carote, avocado e insalata, frutta a metà mattino e metà pomeriggio. Il concetto è comunque variare e sempre limitare le dosi e  bere solo acqua, se possibile di buona qualità.

Utile associare in base alle diverse costituzioni un rimedio idoneo vuoi per drenare i liquidi  vuoi per aiutare la disintossicazione del fegato, vuoi per regolarizzare e rendere meno irritabili l’intestino e lo stomaco. Questo è un buon periodo per aver cura di se stessi; solo così la terra che purtroppo tendiamo a sfruttare in modo estremo avrà la possibilità di ritornare fertile e ricca di energia, unico modo per  mantenere deste le nostre difese immunitarie e non ammalarci.

Per quello che riguarda invece il pianeta terra credo che gli ultimi tristi avvenimenti di cui si tende a parlare decisamente troppo poco, siano un segno di quanto invece la situazione sia grave,  la marea nera infatti è un evento del tutto simile a una  malattia  dalla quale difficilmente guariremo completamente e purtroppo di gravità senza precedenti.

Alcune volte la scoperta di  malattie gravi possono essere un modo per mettersi sulla giusta strada e volersi bene ma perchè aspettare di ammalarci e spaventarci, perchè non farlo prima?

Commenta con FB

6 risposte a La terra chiede aiuto

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso
  • Anno 2017 secondo i Bazi
    Il 28 di Gennaio è il primo giorno dell’anno 2017  secondo il calendario lunare cinese e con esso abbiamo anche l’inizio della tanto desiderata  primavera. Come ogni anno mi piace fare i miei del tutto …