San Valentino: il trucco perfetto per ragazze innamorate
10 febbraio, 2010
I diversi modi di praticare agopuntura
15 febbraio, 2010

San Valentino: perchè no?

amarsiManca poco al giorno di San Valentino, la festa degli innamorati, e mi chiedo: siamo innamorati? Sappiamo ancora amare, sappiamo mostrare il nostro amore anche con i gesti e con le parole o pensiamo non serva o sia superficiale e magari anche stupido o convenzionale, una cosa da fidanzatini, niente che valga davvero la pena di fare?

Ma mi chiedo… esiste davvero qualcosa di più importante dell’amore?

Se domani il caso ci mettesse a pochi centimetri dalla nostra morte, a cosa non vorremo aver rinunciato?

Alla libertà di avere amato e essere stati amati, all’aver vissuto con passione la nostra vita.

Credo che esprimere con le parole e con i gesti il proprio amore sia una cosa che viene facile ai bambini ma che con il passare degli anni si perde, solo in tarda età i più fortunati,  quelli che non si sono irrigiditi e avviziti, hanno la grazia di ritornare a questa semplicità e sono capaci di gesti e attenzioni dolci e affettive, mai concessi in età adulta.

Ma cosa aspettiamo, di essere degli ottantenni per mostare quanto ci teniamo e quanto siamo legati affettivamente alle persone che amiamo? Solo perchè a quel punto non avremo niente da perdere? Ma cosa abbiamo da perdere in fondo?

I biglietti scritti a mano, i cuori dipinti e frantumati, i gesti più infantili come un fiore, cucinare il suo  piatto preferito,  andare al ristorante  romantico che tanto ci piace, un gesto dal più semplice ed economico al più ricercato e caro, a ognuno la sua scelta, non importa, ma svegliatevi e non aspettate un’altra occasione per dire “ti amo”.

Ti amooooo, vedete è semplice. I giovani di oggi hanno paura dell’amore perchè non ci credono,  non lo vedono  in casa.

Nelle famiglie infatti accade spesso che gli uomini, in particolare, si avvicinino con carezze e baci solo ed esclusivamente quando cercano il rapporto sessuale e anche lì lo cercano frettolosamente, con il minimo sindacale di preliminari che invece alle donne serve, anzi è indispensabile per il piacere e quindi per il lasciarsi andare al piacere.

Alle donne purtroppo per educazione manca talmente il concetto di piacere all’insegna del perenne “prima il dovere” che spesso se lo dimenticano. Accade infatti a molte  di vivere rancore nei confronti del marito o compagno che tornando a casa dal lavoro si lancia sul divano o davanti al pc.  Loro  al posto di fare lo stesso, di sentirsi libere di dire “sono stanca  e non ho voglia di far niente”, continuano a fare anche di più del dovuto, recriminando e sbandierando la loro stanchezza come un’arma pericolosamente tagliente.

Sono dinamiche classiche che producono distanza e freddezza, senso di insoddisfazone e frustazione, tali da portare sempre noi stessi al centro della nostra attenzione e non già la persona amata. Quindi succede che desideriamo attenzioni da parte dell’amato, l’uomo di solito desidera più attenzioni sessuali e la donna più aiuto e attenzioni affettive.

Ecco che scatta l’infallibile ” non merita”. E’ una frase terribile a ben pensarci, lasciate perdere voi stessi e ciò che non avete avuto e le vostre aspettative disilluse, girate pagina, date e basta e sentitevi liberi di esprimere ciò che desiderate, ricordate che gli errori di comportamento sono sempre bilaterali e spesso involontari e figli di abitudini e scarsa consapevolezza.

Non punitevi e concedetivi il lusso di godervi un sano momento di piacere e di dono reciproco.  San Valentino può essere un occasione: non fatevela sfuggire e ricordate che ogni giorno è buono per regalare piacere a chi si ama.

Buon San Valentino



Condividi

Commenta con FB

2 Comments

  1. diggita.it ha detto:

    San Valentino: perchè no?…

    Manca poco al giorno di San Valentino, la festa degli innamorati, e mi chiedo: siamo innamorati? Sappiamo ancora amare, sappiamo mostrare il nostro amore anche con i gesti e con le parole o pensiamo non serva o sia superficiale e magari anche stupido o…

  2. Fede ha detto:

    Ciao Cathe,
    nel mio caso è il contrario: quando io e la mia compagna facciamo sesso, si dimostra sempre poco…molto poco attratta dai preliminari che invece a me piaciono…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *