La ricetta in fitoterapia cinese: un’antica arte ancora attuale
4 gennaio, 2010
Pausa Relax: attenti a chi incontrate per strada…
9 gennaio, 2010

Progetto 2020…diventare il numero uno in…by Giulio Picozzi

progetto 2020Come ogni  anno, alla fine di ogni  anno,   per  quanto  duro, difficile,   bello e  affascinante sia stato,  facciamo dei  buoni propositi per l’anno che  deve  venire. 

Buoni propositi che si infrangono alle  prime difficoltà, proprio come quelli dei bimbi.

Diversi studi  e sondaggi ben informati ci dicono infatti,  che solo il 12%  di noi riesce  a mantenere i propositi appena  fatti e  che  per  S. Valentino l’80% ha  già mollato tutto.

Basta con  questo tipo di propositi piccoli e impossibili. Pensiamo in grande,  facciamo  propositi per il prossimo decennio, per  il 2020! 

Facciamo propositi per  diventare dei grandi  maestri in  quello che  più  ci  piace. Poniamoci obbiettivi importanti e di ampio respiro.

Ma cosa  ci  vuole  per  diventare dei “grandi”? Servono semplicemente  tre  cose : una passione indomabile, una pratica volontaria giornaliera  e almeno dieci anni o  dieci mila ore dedicate a migliorarci.

Che uno voglia diventare un  buon medico, un grande attore, un  eccezionale musicista o un bravo genitore nessuno scappa  a questa  regola. 

Meryl Streep, I Red Hot Chili Pepper o S. Ibrahimovic nessuno di loro  ha mai potuto fare a meno di questa ricetta per diventare il numero 1: un obbiettivo importante insieme a  passione e pratica  quotidiane.

Quindi all’inizio  di  questa  nuova decade facciamo propositi per il 2020 per  diventare dei maestri in quello che più  ci  interessa…. Dobbiamo provare  ad andare  oltre i nostri piccoli orizzonti della  quotidianità,  dobbiamo dirigerci verso nuove  frontiere  da scoprire e superare,  trovare  stimoli ricchi ed importanti!

Non solo ne abbiamo bisogno noi ma  è il  mondo stesso  ad aver   bisogno di persone capaci, appassionate e dedicate, che  riescano a centrare  i loro personali obbiettivi  nel tempo, per  essere di ispirazione  ad  altri …per  continuare il  ciclo della  vita.


Condividi

Commenta con FB

1 Comment

  1. Giuseppe ha detto:

    Sante parole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *