Il piacere dei fiori

Molti fiori sono conosciuti per le loro proprietà mediche, ma i fiori sono anche dei gioelli della natura, basta guardarli con attenzione per innamorarsi follemente e rimanere affascinati dalla loro intrinseca bellezza e perfezione.

Usati con sapienza possono trasformare un ambiente, possono decorare in modo estremamente raffinato un letto o una tavola, rendere elegante una casa e semplicemente ridente e gioioso un balcone.

Comprare fiori e curarli è un buon metodo per entrare in contatto con la terra mentre impiantarli e innaffiarli serve per spostare l’attenzione dalla propria persona verso l’esterno ed è attività utilissima nei soggetti depressi,  di solito  concentrati solo sulle loro personali disavventure per non dire sfighe.

Scegliere i fiori preferiti, imparare a disporli come nell’arte dell’Ikebana può essere un modo di entrare in contatto con qualcosa di più ampio e vi assicuro che per me le lezioni e la pratica dell’ Ikebana sono state un’ esperienza estremamente intensa e unica, anche perchè una volta appreso il metodo, ti bastano pochi fiori, anche uno solo per creare una composizione elegantissima.Purtroppo I fiori oggi sono diventati una scusa per un regalo da fare senza pensare troppo, tanto che quasi tutti i negozi hanno le stesse forniture banali. Ma esiste una quantità incredibile di tipi diversi di fiori, bisogna  cercarli e trovare, come in tutto, un vero professionista amante del suo lavoro.

Regalare fiori è un gesto delicato e delizioso, purtroppo un pò sottovalutato e trascurato. Possibile che i mariti si ricordino di regalarli solo il giorno della donna o all’anniversario di matrimonio? E oltretutto molte volte li prendono al volo oppure lo fanno fare da altri.

Ogni giorno è un un’occasione per tornare a casa con dei fiori, anche uno solo, anche solo se rubato nel giardino del vicino. Inoltre i fiori non solo possono, ma devono essere regalati anche al sesso maschile, perchè sono sempre di più  gli uomini raffinati in grado di apprezzarli e spesso un gesto di questo tipo è talmente inatteso da generare una piacevole sorpresa.

I fiori sono una forma di piacere e come dice Rufino:

” Solo godere è vivere. Scordiamoci tutti gli affanni. Il nostro tempo è breve. Ora a me Lieo e la musica e corone di fiori. A me l’ebrezza delle donne. E’ questa la mia ora. Nessuno del domani ha certezza.”

Commenta con FB

2 risposte a Il piacere dei fiori

  • anna scrive:

    Ciao Catherine, è da un pò che non navigo e vedo che hai pubblicato tantissimi ed interessantissimi articoli. Mi colpisce in questo momento “il piacere dei fiori” da anima romantica quale sono, io li amo tantissimo e sono uno dei pochi regali che mi piace ricevere e donare, insieme ai libri e alla musica. In particolare adoro le rose gialle nell’ambito dei fiori e il salice piangente nell’ambito delle piante. Non so se dietro questi gusti ci sia un’interpretazione psicoemotiva, so solo che mi sono attorniata di questi due splendidi elementi che trionfano nel mio giardino.

    • Cathe scrive:

      Grazie Anna sicuramente esistono motivi per i tuoi gusti ma non mi fermerei al banale e risaputo classico linguaggio dei fiori,sono davvero belli tutti e meno male che i gusti sono tanti, io adoro le peonie peccato fioriscano in un periodo ristretto dell’anno e si trovino sempre di meno in commercio, un saluto a presto.

Commenta con il tuo account...

Iscrizione Newsletter
Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Un post a caso
  • Febbraio e il polmone nella medicina cinese
    Il ciclo dell’anno esattamente come il ciclo della vita: un primo tempo di sviluppo e crescita con la primavera, di massima espressione solare con l’estate, di iniziale rallentamento e decadimento con l’autunno e infine di interiorizzazione …