Giochi sessuali

Catherine Bellwald Giochi sessualiA letto, si sa, è bello anche giocare, ovvero lasciare spazio alla fantasia. Si può usare il cibo, la frutta come le fragole con la panna montata, trasformarsi in un piatto per il sushi o spruzzarsi di bollicine di spumante o del più nobile champagne.

E’ possibile giocare con intimo e scarpe soffisticate o aggressive e anche travertirsi o mascherarsi, questo permette ad alcuni di uscire dai soliti consueti personaggi assunti dalla propria personalità.

Si possono usare le corde, forzando un rapporto di dominanza o di dominazione, si possono usare le bende sugli occhi lasciando quindi all’altro il potere di agire a nostra insaputa.

Si possono usare i giochi di luce, il caldo e il freddo o il divertimento di scivolare su un corpo interamente unto.

Insomma i gusti possono essere diversi e variopinti, l’importante è sapere che durante l’atto sessuale si può penetrare l’altro e non solo in senso fisico. Ecco che allora è importante sapere controllare la propria aggressività, anche se stiamo giocando o semplicemente esprimendo la nostra potenza sessuale; è necessario che vi sia sempre estrema complicità e capacità di ascolto reciproco per poter dosare la propria energia sessuale.

Le possibilità espressive in questo campo sono incredibilmente numerose ed è proprio qui che casca la poesia, i gusti possono essere molto diversi e questo vuol dire che molto spesso capita che le fantasie erotiche di uno non siano condivise dall’altro e viceversa.

Certo i gusti sono i gusti, ma come a tavola è importante sapere mangiare un po’ di tutto e non fossilizzarsi sui soliti quattro piatti che ci piacciono e che conosciamo meglio, come fanno i bambini. Dobbiamo crescere.

Mi ha sempre colpito vedere come soprattutto in Italia molti genitori rinunciano a mangiare molti piatti perchè al bambino non piacciono! I bambini vanno educati, certo gradatamente  e senza fretta, ma devono un passo alla volta assaggiare  tutti i diversi sapori; il pesce, le verdure e i piatti di tradizioni e culture diverse, anche qui senza che sia necessario arrivare agli estremi.

Solo così sarà possibile educarli ai piaceri del palato e al riconoscimento dei gusti personali non già basati sulla meccanica abitudine ma sulla possibilità di formare e costruire un gusto personale, e soprattutto una capacità di saper gustare e apprezzare le sfumature e le differenze.

E’ la stessa cosa in campo sessuale! Prima di dire che non ci piace sarebbe meglio provare e non solo una volta e non di controvoglia, ma provare sul serio. Magari potremmo scoprire che sono molte le cose oltre quelle solite che ci possono piacere.


Commenta con FB

8 risposte a Giochi sessuali

Oppure rispondi con un altro account

Privacy & Cookies

Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Quindi, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookies tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Puoi trovare maggiori informazioni sulla privacy& Cookie policy di questo sito qui:
Privacy policy

Mailing List:

Email:

Translator
Un post a caso
  • Ricette per celiaci: crackers fatti in casa By Gabriella
    “Basta entrare in farmacia per avere l’impressione che le vittime del glutine abbiano risolto tutti i loro problemi” così recita un articolo apparso tempo fa sulla rivista “Terra Nuova”(mensile di alimentazione –ambiente-medicina Settembre 2010 n°253). …