Cosa cerca una donna dal sesso

Cosa cerca una donna dal sesso

Catherine Bellwald Cosa cerca una donna dal sessoForse è utile capire cosa cerca la donna e cosa invece l’uomo dal sesso, per sapere come approcciarsi e quali errori si possono fare di errata interpretazione.

Qualora un uomo volesse a sua volta scrivere il suo “cosa cerco” sarà gradito per me lasciare uno spazio dedicato.

L’intesa sessuale non è semplice da raggiungere ed è certamente molto importante. Si  può avere un ottimo rapporto mentale ed emotivo ma non riuscire mai ad averlo sul piano sessuale.

In primo luogo è importante come si inizia. Ritengo che non abbia senso tergiversare troppo. Questo per dire che dopo una conoscenza di base e un essersi “annusati”, è importante far passare un messaggio chiaro sull’interesse sessuale che non deve richiedere una risposta immediata,  ma semplicemente un’approvazione, del tipo “possibile/non possibile”.Certo per molte donne iniziare subito con il sesso può essere un problema vissuto con il solito “a lui interessa solo quello”. Ma i rapporti più consolidati e duraturi io li ho trovati proprio con un approccio iniziale dichiaratamente sessuale.

Nel passo successivo è importante che la data e la modalità siano condivise e programmate per tempo.
Per la donna infatti sono presenti una sacco di piccoli dettagli che hanno la loro importanza, dalla ceretta al vestito, magari anche il parucchiere. Una donna infatti deve sentirsi bella e attraente per dare il meglio di sé almeno le prime volte.

Fissato quindi il primo incontro di comune accordo e con comune, chiaro anzi chiarissimo, intento, consiglio di passare subito all’azione; il tempo per parlare, mangiare, potrà esserci dopo. Magari un bicchiere e una bella atmosfera per sciogliere il ghiaccio come si dice, potranno aiutare. Un amante può diventare anche un amico, ma è molto difficile che un amico diventi anche un amante.

Le donne, come tutti gli uomini sanno, sono più complesse mentalmente: è quindi necessario per loro mollare in primo luogo la mente. Parlare  troppo rischia di far restare la donna su un piano mentale dal quale non riesce più a staccarsi, mentre quello che la donna in realtà più desidera quando pensa al sesso è lasciarsi andare veramente, mollare tutto, abbandonarsi solamente al piacere, senza paura, senza regole, senza essere dominata, senza essere giudicata, libera di esprimersi, potendo passare dal passivo anche assoluto all’attivo completo, come in una danza si passa da un ritmo all’altro, scivolando senza peso spinti solamente dalla passione, dal sangue e dal calore dei corpi.

Perchè questa magia avvenga credo sia importante innanzi tutto il rispetto reciproco, la mancanza di secondi fini e il desiderio pulito di donare e ricevere piacere, senza voler dimostrare nulla. Da parte degli uomini quindi non è richiesta una dimostrazione di grinta e potenza, ma una capacità di essere semplicemente loro stessi anche sapendo aspettare e accogliere, e soprattutto non riducendo il sesso al solo atto penetrativo ma a tutto quell’insieme di giochi assolutamente erotizzanti che si possono fare con il corpo.

Non è una cosa facile trovarsi così, ma certamente nessuno ci insegna come si fa! E’ quindi necessario come in tutte le cose approfondire l’argomento e anche sbagliare, ma solo con la pratica e certamente non con la teoria o il cinismo diventa possibile accedere alla possibilità di toccarsi veramente.

La magia che scaturisce da una vera e completa intesa sessuale produce poi un legame molto profondo e anche se sembra banale e già detto, è già amore, indipendentemente da tutto.

Articoli Correlati:

18 risposte a Cosa cerca una donna dal sesso

  • valeria scrive:

    E io che pensavo che fosse prima importante l’amicizia e il dialogo e avevo le solite remore femminili sul rapporto che inizia con un fuoco sessuale…!! grazie…

  • the_highlander scrive:

    Io rimango sempre a bocca aperta quando incontro una donna che a letto si esprime liberamente…(ahimè sempre troppo poche). La società presenta l’uomo come quello che esprime più sessualità perchè “ce l’ha sempre duro”; ma una donna che non ha tanti condizionamenti quando fa l’amore è veramente una forza della natura, spettacolo magnifico per tutti i sensi, tanto che viene quasi voglia di ringraziarla dopo, quasi fosse stato un onore essere stati partecipi e concausa di quello spettacolo.

    • sergio scrive:

      Condivido pienamente è una meraviglia far uscire fuori dalla donna quella forza della natura che è il piacere femminile altro che sesso debole!!!E come dici sono troppo poche ma meglio poco del nulla:esperienza delicatezza e soprattutto sapersi donare.

  • valeria milano scrive:

    Ti ringrazio a nome di tutte le donne…che vorrebbero sentirselo dire credimi!! E’ una rarità incontrare un uomo che si esprime con questa franchezza e rispetto.

  • Andrea scrive:

    Sono perfettamente d’accordo con Highlander e Sergio.
    ho 51 anni, e con mia moglie fino a pochi mesi fa era la solita routine. Io adoro mia moglie e sono ricambiato dal suo amore, ma la noia a letto ci stava ogni volta di piu’ rovinando e stava intaccando il nostro rapporto sessuale.
    adesso ci inventiamo sempre giochi diversi e sono scintille e fuochi d’artificio ogni volta.
    adesso e’ lei la padrona, che detta i tempi luoghi e ruoli (senza scadere nella perversione tipo sado e cose del genere). ho riscoperto una donna che per troppo tempo ha represso la sua fantasia sesuale, nonostante le mie ripetute richieste di modificare un po i nostri rapporti sesuali
    ciao

  • Riccardo scrive:

    Mi trovo d’accordo con tutti voi, per amare una donna bisogna conoscerla.

  • Scozza scrive:

    E come fa una donna a conoscersi,se ha paura di se stessa?

  • Fede scrive:

    le tue parole filano lisce lisce

  • simona scrive:

    Beh io sono una donna ma non mi trovo quasi per niente in quello che ho letto in questo articolo, per cui direi che sarebbe meglio intitolarlo “cosa voglio IO dal sesso”, e non “cosa vuole UNA DONNA”.
    E questo non perchè sono repressa, ma semplicemente perchè, ad esempio, un approccio “programmato” mi smonterebbe in partenza, preferisco che “ogni momento sia buono” e lasciare all’istinto e all’imprevedibilità di farla da padroni.
    E altre cose…
    Questo solo per dire che non si dovrebbero mai generalizzare i propri gusti a tutto il genere a cui si appartiene.

    • Cathe scrive:

      Ogni momento è buono? Sono d’accordissimo ma solo quando esiste una intimità già collaudata. Un incontro con un uomo che non si conosce ancora ovvero il primo incontro sessuale è un altra cosa. Ma se per lei le cose sono diverse, nessun problema. Io sono una donna e quindi il titolo cosa vuole una donna è perfetto, non è cosa vogliono le donne .. tutte. Quanto da me scritto non ha la presunzione di essere una legge, ma una visione certamente la mia e di chi altro?.

  • Fede scrive:

    simona (tu ti proponi con la minuscola e io seguo la linea), dicevo, simona questo spazio ò una concessione creativa transweb che Cathe tanto amabilmente ci concede da anni, partendo sempre dalla sua monumentale esperienza eh come splendido essere umano, eh come validissimo Medico.
    Questo di Cathe, spaziom, è un ukteriore contributo di Cathe mella sua opera di Aiuto alla Razza Umana, dimodtrsndo in seconda battuta, l’ampiezza di un grande cuore…. I disturbatori stiano lontani dal battente di Cathe.

  • Sissi scrive:

    @Simona
    Anche io sono una donna, Simona e, ti dirò, forse anche un tantinello repressa negli anni lo sono stata. Certo, sul concetto di non generalizzare mi trovi d’accordo. Ciascun essere umano o non, donna o non, fa testo a sé. Mi pare però di aver potuto constatare negli anni (ne ho 51), sia personalmente che per il genere di lavoro che svolgo, che la necessità che qui ha espresso la dottoressa sia effettivamente e decisamente di quanto meno il 90 per cento delle donne, ti dirò, anche degli uomini. Per molti anni ho viaggiato e tuttora lo faccio per mestiere, sono coach e trainer, e sono anche Comportamentista canina. Molte volte mi trovo a entrare, per ovvie ragioni, nella vita delle persone che mi chiedono consulenza per i loro cani. E tutte e volte che si è parlato e si parla del primo incontro, sono bersaglio di domande sulle differenze tra il comportamento animale e quello umano… Ai cani basta annusarsi pochi istanti e se la femmina dice sí… Il gioco è fatto! Gli umani, per fortuna (dico io) ci mettono anche il cuore e dunque cercano di offrire il meglio di ció che hanno nel miglior modo possibile… Che male c’è? Programmare? Vivaddio! Pensa se diventassimo tutti canidi e chiunque, dopo 20 secondi di annusata, si desse al sesso sfrenato ‘ndo cojo cojo? Altro che lupanare! Peli lunghi, parti intime non lavate da una giornata di lavoro intenso, capelli odorosi di fumo o minestrone? No dai, non la prima volta!

    • Cathe scrive:

      Cara Sissi grazie per l’intervento e la spiegazione molto chiara e professionale, aggiungerei per dovere di cronaca che l’attesa e la preparazione dei dettagli sono qualcosa di meraviglioso da vivere. La scelta del colore dell’intimo o del colore dello smalto dei piedi e dei gioielli che si vogliono indossare in quel momento è già eros è già cercare di donare il meglio di noi. Esattamente come quando si prepara la tavola e il pranzo a una persona che ci è molto cara e a cui teniamo molto. La cura la scelta e la preparazione non sono casuali ma sono il risultato di una precisa volontà di donare piacere.

  • Claudio scrive:

    Cara Cathe, complimenti vivissimi. Ho letto solo oggi il tuo bellissimo articolo ” Cosa cerca una Donna dal sesso ” e devo dirti che mi ha molto colpito la tua straordinaria sincerità. Le frasi ( libera di lasciarsi andare, abbandonarsi al piacere, libera di esprimersi, potendo passare dal passivo anche assoluto all’attivo completo, come in una danza si passa da un ritmo all’altro, spinti solamente dalla passione, ricordando che affinchè questa magia avvenga è determinante il rispetto reciproco, senza secondi fini, se non il puro e pulito piacere ), SONO MERAVIGLIOSE, GRAZIE. Stupendo il finale ” indipendentemente da tutto “. W le Donne e la magia del donare piacere, grazie Cathe, complimenti ancora con una promessa, continuerò a leggerti, ciao.

  • maurizio scrive:

    forse la cosa che più cerco,nell’incontro con una donna (femmina) è proprio questo scambio continuo di passione, di piacere,di gioia,. ho avuto “abbastanza”conoscenze femminili.ma devo dire che solamente in 2 rapporti durati: 3 e 5 anni, ho trovato quella meravigliosa ,fantastica e divina “fusione”che riesce ad annullare completamente le barriere mentali che limitano il “reale”incontro tra 2 persone amanti. auguro a tutti e a me stesso, di vivere più intensamente possibile il prossimo rapporto d’amore. p.s. bello e utile il tuo articolo. :oops:

  • brasile scrive:

    io e da molto che cerco una donna che riesca a sodisfare la nia voglia di sesso .
    ormai pensso che non esiti una che ami veramente averllo sentirlo e poi sai dove e cosa fare

  • Cathe scrive:

    Capisco… in effetti trovare una vera intesa sessuale non è assolutamente facile, sono tante le variabili che possono condizionare in positivo o in negativo questa possibilità di autentica fusione. E’ come un puzzle …. ci deve essere da qualche parte il pezzo giusto che si adatta alla perfezione!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Dì che ti piace su FB!
Translator
Mailing List:

Email:

Un post a caso
  • About

    Da un po' di tempo sentivo l'esigenza di trasferire nero su bianco l'esperienza maturata in questi anni di esercizio della professione medica, anche se le mie origini svizzere e la lingua madre francese mi hanno sempre creato delle difficoltà. Sono specializzata in Fisiatria o Medicina Fisi
Facebook
Commenti Recenti:
  • Loading...